Il 17 Aprile saranno passati poco più di 6 mesi dalla manifestazione del 10 ottobre 2020 e 419 giorni dal fermo delle attività produttive e culturali che vedono impiegati i lavoratori del nostro settore. In questi mesi l’APS Bauli in Piazza – We Make Events Italia ha avuto modo di costruirsi, strutturarsi e crescere, ma soprattutto di confrontarsi con le tante anime che compongono il nostro comparto.

La manifestazione del 10 Ottobre ha contribuito a costruire un’immagine chiara del settore che raggruppa i lavoratori dello spettacolo, le aziende e i professionisti portando con sé analisi, contenuti e confronti per contribuire alla battaglia per i diritti, il sostegno e il riconoscimento di tutto il comparto.
Le risposte istituzionali che abbiamo ricevuto sono state sporadiche, non strutturate e insufficienti soprattutto a sostegno dei lavoratori e dei professionisti.
Per questi motivi e per lo scenario desolante che ci si pone davanti per i mesi futuri abbiamo deciso di indire questa manifestazione che vorremmo fosse, per quanto possibile, unitaria e condivisa.

I capisaldi sui quali si baserà il nostro messaggio di piazza saranno:
– sostegno ai lavoratori e alle imprese

– riforma del settore
– regole per la ripartenza
– agenda del tavolo interministeriale

La manifestazione sarà organizzata con lo stile che ha contraddistinto il nostro linguaggio in occasione di quella di Piazza del Duomo a Milano.
Ci saranno i “bauli” e ci sarà un flash mob che vi illustreremo nei prossimi giorni comunicandovi via mail le modalità e le tempistiche.

E’ fondamentale compilare questo modulo in tutte le sue parti per permettere all’organizzazione di arrivare preparati e in assoluta legalità con le norme vigenti in termini di prevenzione alla diffusione del Covid 19.

Essere iscritti all’Associazione non vuol dire essere automaticamente iscritti alla manifestazione e viceversa, iscriversi alla manifestazione non vuol dire diventare parte dell’Associazione

Milano 20.11.2020

1. BIP-WMEI nasce dalla manifestazione del 10 ottobre 2020 a Milano, da cui è emersa la necessità di creare un luogo che accolga le istanze di tutti i soggetti parte della filiera degli eventi, delle fiere, dei congressi e degli spettacoli dal vivo;

2. Non è più il tempo delle divisioni: siamo un unico settore con un unico futuro. C’è bisogno di unità e forza per consolidare un settore troppo spesso frammentato e parcellizzato;

3. Quella dello spettacolo e degli eventi è un’industria vera e propria, fatta da centinaia di migliaia di lavoratrici e lavoratori e decine di migliaia di imprese che amano il proprio lavoro e devono avere riconoscimento e dignità;

4. Vogliamo, attraverso la partecipazione a tavoli e interlocuzioni con le istituzioni, sia a livello nazionale che locale, chiedere adeguati strumenti di tutela, regolamentazione e inquadramento di tutti i soggetti, lavoratori ed imprese, che operano nell’industria dello spettacolo e degli eventi, il cui contributo alla ricchezza del Paese è analogo a quello di altri importanti settori industriali;

5. Vogliamo essere un soggetto attivo nelle decisioni che riguardano il nostro settore, mettendo in campo la nostra professionalità e la volontà di dialogo con altre realtà per collaborare con le istituzioni nel migliorare il futuro del nostro lavoro;

6.Vogliamo trovare modalità di condivisione delle problematiche dei colleghi del settore, ai quali, insieme al fermo forzato del lavoro, è venuta a mancare la rete di relazioni, oltre a qualsiasi progettualità per il loro futuro, favorendo la creazione di progetti di innovazione culturale e di collaborazione reciproca;

7. Vogliamo essere promotori di formazione riconosciuta alle persone che lavorano o desiderano lavorare nello spettacolo, affinché possano acquisire competenze, strumenti ed aggiornamenti in ambito tecnico, amministrativo, fiscale;

8. Vogliamo operare sensibilizzazione nei confronti dell’opinione pubblica attraverso i mezzi di informazione, perché sia chiara l’importanza del nostro settore ed emergano complessità e problemi attualmente irrisolti;

9. Vogliamo essere il luogo che raccoglie proposte, senza sostituire altri spazi di elaborazione, sostenendo e facendo proprie quelle consone all’obiettivo;

10. Vogliamo che i singoli e le imprese possano elaborare sintesi, confrontandosi tra loro all’interno dell’associazione sia per categorie che intersettorialmente, e BIP-WMEI vuole essere il motore che si mette a disposizione di tutto il settore per sfondare il muro di indifferenza che ci circonda.

Perché siamo Un Unico Settore con Un Unico Futuro.

Documenti