Dal 10 Ottobre sono successe molte cose.

Abbiamo parlato con tutti. Con ogni singola persona presente in Piazza Duomo, in senso figurato. Ci siamo confrontati, abbiamo appreso, abbiamo declinato, abbiamo trovato affinità, abbiamo rilevato distanze, e siamo giunti alla conclusione che l’impegno debba continuare e l’attività evolvere.

Siamo orgogliosi di presentare il nuovo manifesto di “Bauli In Piazza – We Make Events Italia”, frutto della nostra esperienza e visione, però incompleto ed inutile senza il sostegno di coloro che si riconoscono in esso, di chi ha voglia sostenere la causa, la battaglia, sentirsi rappresentato, desideroso di confronto con tutte le componenti della cosiddetta “Filiera”.

Siamo altresì fieri di presentare la “Campagna di Tesseramento”, che avrà inizio in data odierna sul sito. Troverete lo Statuto della nuova APS,  il Codice Etico al quale aderire e il form di registrazione.

La quota di iscrizione non é solo il modo di sostenere le attività dell’Associazione, per le quali affiancheremo anche, di volta in volta, delle raccolte fondi “ad hoc”, ma soprattutto un riconoscimento della responsabilità degli iscritti, un gesto di autentica partecipazione, non occasionale, al contrario evidenza della propria volontà di ricostruire e riformare il nostro settore.

Al fine di ridefinire i contorni della nostra professione e poter portare avanti i numeri della nostra battaglia, riteniamo fondamentale e promuoviamo il censimento dei professionisti dello Spettacolo, promosso da “Squadra Live”, al quale collaboriamo insieme a “Chiamate Noi”.

Rimangono invariati gli obiettivi immediati e più urgenti già individuati nel recente passato, insieme ad altre realtà, al tavolo del Ministero, e cioé:

  • affrontare subito la questione legata ai sussidi necessari al sostentamento degli operatori del settore, di qualunque categoria essi siano: lavoratori autonomi, intermittenti, imprese, etc)
  • un tema di più lungo respiro dedicato ad una riforma organica della previdenza e della contrattualistica dell’intero settore
  • approfondire e perfezionare nuovi modelli e protocolli di ripartenza, sia degli eventi all’aperto che al chiuso, che permettano di essere pronti ed organizzati quando sarà possibile riprendere l’attività.

Tocca a “NOI”.
“Un Unico Settore, Un Unico Futuro”

Milano 20.11.2020

1. BIP-WMEI nasce dalla manifestazione del 10 ottobre 2020 a Milano, da cui è emersa la necessità di creare un luogo che accolga le istanze di tutti i soggetti parte della filiera degli eventi, delle fiere, dei congressi e degli spettacoli dal vivo;

2. Non è più il tempo delle divisioni: siamo un unico settore con un unico futuro. C’è bisogno di unità e forza per consolidare un settore troppo spesso frammentato e parcellizzato;

3. Quella dello spettacolo e degli eventi è un’industria vera e propria, fatta da centinaia di migliaia di lavoratrici e lavoratori e decine di migliaia di imprese che amano il proprio lavoro e devono avere riconoscimento e dignità;

4. Vogliamo, attraverso la partecipazione a tavoli e interlocuzioni con le istituzioni, sia a livello nazionale che locale, chiedere adeguati strumenti di tutela, regolamentazione e inquadramento di tutti i soggetti, lavoratori ed imprese, che operano nell’industria dello spettacolo e degli eventi, il cui contributo alla ricchezza del Paese è analogo a quello di altri importanti settori industriali;

5. Vogliamo essere un soggetto attivo nelle decisioni che riguardano il nostro settore, mettendo in campo la nostra professionalità e la volontà di dialogo con altre realtà per collaborare con le istituzioni nel migliorare il futuro del nostro lavoro;

6.Vogliamo trovare modalità di condivisione delle problematiche dei colleghi del settore, ai quali, insieme al fermo forzato del lavoro, è venuta a mancare la rete di relazioni, oltre a qualsiasi progettualità per il loro futuro, favorendo la creazione di progetti di innovazione culturale e di collaborazione reciproca;

7. Vogliamo essere promotori di formazione riconosciuta alle persone che lavorano o desiderano lavorare nello spettacolo, affinché possano acquisire competenze, strumenti ed aggiornamenti in ambito tecnico, amministrativo, fiscale;

8. Vogliamo operare sensibilizzazione nei confronti dell’opinione pubblica attraverso i mezzi di informazione, perché sia chiara l’importanza del nostro settore ed emergano complessità e problemi attualmente irrisolti;

9. Vogliamo essere il luogo che raccoglie proposte, senza sostituire altri spazi di elaborazione, sostenendo e facendo proprie quelle consone all’obiettivo;

10. Vogliamo che i singoli e le imprese possano elaborare sintesi, confrontandosi tra loro all’interno dell’associazione sia per categorie che intersettorialmente, e BIP-WMEI vuole essere il motore che si mette a disposizione di tutto il settore per sfondare il muro di indifferenza che ci circonda.

Perché siamo Un Unico Settore con Un Unico Futuro.

MANIFESTO #BAULIINPIAZZA
MANIFESTO 20.11.2020
TAVOLO PERMANENTE SPETTACOLO
LO STATUTO
IL CODICE ETICO

Area Press Bauli in Piazza

Sei un giornalista?
Registrati e resta informato su tutte le attività di Bauli in Piazza.